Cotti e Mangiati

\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Risy (del 31/07/2008 @ 23:46:39, in vacanze, linkato 2692 volte)

Possibile che ogni anno sbaglio sempre il periodo delle ferie?
Questa cosa mi fa impazzire: nel mio ufficio entro il 30 marzo si decidono le ferie di tutti i ponti - Pasqua, Festa della Repubblica, Primo maggio, ecc. - e delle ferie estive! Ora mi domando... capisco tutto, ma uno può sapere con certezza a marzo quando fuori c'è pioggia e freddo quando vuole andare in vacanza?
È pazzesco, la situazione è questa: a gennaio rientrati dalle ferie di Natale, una mia collega si attacca al telefono e comincia a telefonare armata di depliant a tutti i villaggi di Calabria e Puglia. Dopo 15 gg in cui questa cosa si ripete domando: "Scusami ma quando vai in ferie?" intendendo, forse vuole farsi una settimana in primavera? E lei candidamente: "No le prime due di agosto" Cosa??? Le prime due di agosto? Mi sembra un 'eternità! L'anno è appena iniziato, nelle chiese che seguono il vecchio rito il presepe non verrà smontato fino al 2 di febbraio, io ho ancora in bocca il sapore del torrone, ho ancora pacchettini da scambiare con qualche amica ritardataria e questa pensa già ad agosto? Ma mancano 8 mesi ad agosto!!!

Mi mordo le mani stile Fantozzi nei suoi odiosi film. Torno al mio lavoro inquieta. Ecco arrivare la mail del personale: inderogabilmente entro il 31 marzo bisogna comunicare le ferie al proprio responsabile, che inderogabilemente entro il 30 aprile provvederà, verificate le necessità, a confermarle. È arrivato anche il mio momento, mi spingono a scegliere il mio periodo di ferie, la mia testa è piena delle lucette di Natale e di panettone ma io devo scegleire le ferie!
Chiedo appuntamento formale a mio marito: "Ehi ragazzo, stasera non ti inventare niente, calma tutti i tuoi bollenti spiriti, ché dobbiamo decidere le ferie di agosto" dall'altra parte il slenzio... poi un "vabbè" molto tirato

E così accade che alle ore 22, pargola a letto, noi smunti seduti a tavolino con calendario alla mano e armati di foglio e penna ci prepariamo a formalizzare una equazione algebrica che farebbe spaventare anche il genio di Numb3rs.
I punti di partenza:

  1. spendere il meno possibile per le ferie, siamo in bolletta e dobbiamo risparmiare;
  2. coprire più possibile il periodo in cui la cucciola non è a scuola, 6 settimane circa;
  3. consumare meno giorni di ferie possibili tra i pochissimi a mia disposizione, lui ne ha una valanga;
  4. cercare un posto carino dove andare e prendere le settimane che costano di meno per contenere le spese
  5. fare in modo che si facciano meno viaggi possibili di trasferta tra i vari posti dove andremo
  6. possibilmente alternarci nelle settimane in cui non saremo in vacanza per tenere a casa la piccola senza doverla allocare dai nonni e zii a 700 km di distanza.

L'equazione con il quadro delle settimane e molteplici scarabocchi sul foglio è pronta all'incirca alle 2 di notte, stanchi storditi e assonnati ce ne andiamo a dormire e tutta la notte un tarlo attacca il mio cervello:
"Avremo fatto le scelte giuste? Il giorno dopo tra vari ripensamenti e prese di coscienza comunico con il mal di pancia i giorni di ferie che saranno irremovibili come da disposizioni, cerco però di convincermi che in fondo abbiamo scelto un lungo periodo dal 2 agosto al 5 settembre, chi lavorerà una settimana chi l'altra, poi tre settimane insieme insomma tutto ok! Sono serena!
Ma...ma...c'è sempre un ma.. siamo a maggio iniziano i primi problemi... io che non ho telefonato a gennaio nei villaggi, per agosto trovo tutto prenotato (e meno male che c'è la crisi economica!) almeno in quelli che abbiano un buon rapporto qualità prezzo. Certo potrei sempre andare al club Valtur di Ostuni, 5000 euro in tre per una settimana, oppure in qualche camping a 1.8 km dal mare con mobilhouse (leggasi roulotte) e servizi esterni... no non posso, non fa per me! Per cui annulliamo prima settimana di agosto, la spostiamo alla prima di settembre che è molto più economica, e la cucciola? Vabbè una settimana la porteremo dalla zia, quindi già la spesa viaggi lievita dovrò scendere e salire nel we per portarla dalla zia, siamo a luglio i problemi aumentano e le settimane "scoperte" sono due, quindi la permanenza si allunga dalla zia e da qualcuno tra gli altri parenti di buona volontà che vorranno accoglierla.

Ma non finisce qui! Probabilmente il maritozzo non riuscirà a prendersi i miei stessi giorni a cavallo di ferragosto, quindi io scenderò prima a recuperare la cucciola, poi lui ci raggiunge e poi finalmente prenderemo il via per le meritatissime ferie. Frattanto però ogni settimana assisto impassibile a colleghi che vanno e vengono, tutti hanno già fatto minimo una settimana alcuni già tre e io soffrom vorrei ora andare in ferie non dover aspettare ancora tre lunghe pesanti settimane per poter arrivare al 9 agosto.

Risultato: tanta pianificazione e tanta insoddisfazione, ho sbagliato i calcoli algebrici, ho perso delle ore di sonno, mi sono crucciata nella decisione, e ora voglio andare via e mi tocca aspettare. Ecco cosa significa pianificare quando ancora hai nelle vene lo spumante delle feste natalizie

Ps.Acthung! A settembre, quando rientrerò, inzia il nuovo tour: bisognerà decidere le ferie per novembre dicembre e gennaio e pronti, via ricomincia la giostra e l'anno è passato, ma si può vivere così?
Vi farò sapere quanto mi sarà costata alla fine questa giostra di sali scendi, alla faccia delle vacanze economiche!
Per consolarmi mi dò alla cucina, cosa può distogliere la mia mente dalle ferie?

La mia bellissima sorellina, che in cucina non è proprio una maga, ogni tanto tira fuori dal cappello delle meraviglie una ricettina niente male come questa che vi riporto, l'ho chiamata rigatoni alla cinese perchè ha degli ingredienti che si trovano spesso nei piatti cinesi, ma sappiate che non ha nulla a che fare con la tradizione e la cucina cinese!

Rigatoni alla cinese

Rigatoni cinesi - Preparazione condimento


Ingredienti per 4/5 persone:

  • 400 gr di verza
  • 3 carote
  • 2 cipolle
  • sale
  • rigatoni o mezze maniche rigate ancora meglio
  • olio
  • parmigiano o pecorino secondo i propri gusti

Rigatoni cinesi - Cottura

In una capiente padella fai scaldare l'olio con le cipolle ridotte a striscioline magari con l'aiuto della mandolina, quindi aggiungi le carote e la verza ridotte a listarelle sempre con l'arnese di cui sopra, lascia stufare le verdure coprendo con il coperchio per far si che il vapore cuocia le verdure senza seccarle (e per questo costringervi ad aggiungere altro olio...) salate secondo il vostro gusto, se vedete che si asciugano e non sono ancora cotte potete bagnarle con una mezza tazzina di acqua. Cuocete la pasta,poi fatela saltare in padella, spolverizzate con abbondante parmigiano o pecorino, e gustate! é fresco, leggero salutare e gustoso!
bon appétit

Rigatoni cinesi - Serviti

Articolo (p)Link Commenti Commenti (3)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Risy (del 21/07/2008 @ 22:29:09, in riflessioni, linkato 2064 volte)

Per scrivere ho bisogno di ispirazione, questo periodo è stato ed è molto pesante e l'ispirazione insieme con la voglia di cucinare ovviamente ce n'è poca, poi c'è il caldo, la dieta... eh sì, perché sono rigorosamente : - ) a dieta!
Devo dimagrire 15kg! Chi ci crede?
Sarebbe un miraggio stratosferico. Però ho tutte le intenzioni di questo mondo, dire di no a tutte le tentazioni non è sempre facile. Evito il più possibile ma ogni tanto una cucchiaiata di tiramisù ci scappa. Giro da mesi tra un dietologo e un altro, cosa abbastanza comune tra coloro che vogliono o devono dimagrire e non ci riescono. La colpa sembra essere sempre di qualcun altro o di qualcosa di metafisico. Spesso io stessa ricorro a quei mezzucci, tentativi strampalati di giustificarsi: “mah non capisco, non mangio nulla eppure ingrasso!” Oppure: “faccio tante rinunce e non dimagrisco”. Certo, bisognerebbe definire esattamente il significato di “non mangio tanto” e “faccio rinunce”. Noi in sovrappeso - mi ci metto io per prima - tendiamo sempre a non conoscere il nostro problema fino in fondo, ma ne prendiamo benissimo atto quando entriamo in un negozio e tutto quello che ci piace non è della nostra taglia.
Essere magre conviene sotto tanti punti di vista e intendo elencare tutti quelli che io ho riscontrato essere validi:

  1. L'ASPETTO FISICO. E ti sembra poco? Vuoi mettere quei bei corpi snelli e armoniosi con le curve al punto giusto che girano per la città con questi vestitini fantastici per questa stagione, colorati, freschi, giovanili, io le invidio da morire! Poi dall'altra parte vedi certe cicce che fanno fatica ad essere contenute in quelle magliette easy in cui le portatrici insane le costringono modello salsicciotto. Io capisco tutto il desiderio di essere uguali alle altre però c'è un limite! Non è bello vedere rotoli di ciccia sudaticcia che girano qua e la, c'è anche il buon gusto!
  2. LA SALUTE. I magri, laddove non intendo i chiodi, ma diciamo in termine tecnico i normopeso, stanno bene fisicamente, non hanno problemi di mal di schiena, affaticamento, pressione giù pressione su, e poi non rischiano obesità, diabete, colesterolo e tutti gli annessi e connessi che se vai dal medico ti spaventi a sentire come ti stai distruggendo per esserti ingozzata con la brioche del mattino! La prossima volta che sarà davanti ad una brioche dirai "Via mia probabile causa di colesterolo lontana da me!" Vi sembra plausibile? NO! Ma mi domando come si fa a dire grasso è bello?
  3. LA SPESA PER L'ABBIGLIAMENTO. Le magre riescono a vestirsi con quattro soldi, perché mediamente i negozi fanno taglie per normopeso tendente ad anoressico. Le grandi griffe non considerano mai oltre la 42/44 alcune e se vai ai nei mercatini o negli outlet trovi, per loro sempre solo per loro, vestiti, gonne pantaloni, giacche scontatissime. Io mi aggiro raminga alla ricerca di una 46/48 che però sia comoda e vesta anche me! Ma *sob* il volto della commessa mi comunica mestamente che per me non ce n'è! Delusa e amareggiata esco e mi compro un gelato, per colmare quel vuoto da acquisto mancato. Così facendo non entrerò mai nella taglia giusta per trovare quello che voglio e sarò sempre più depressa!
  4. CIBO. Spendono mediamente meno noi in "sovrappeso" per la spesa quotidiana. Avete mai notato i carrelli dei supermercati? Quando vedo quelle montagne di cibo che si spostano a fatica tra un corridoio e l'altro del super, mi domando: è forse scoppiata una nuova guerra, mancano approvvigionamenti e io non lo so? Forse che non guardo i telegiornali? Preoccupata mi guardo in giro stile Fantozzi e mi domando: mi son persa qualcosa che devo anche io comprare? E il raptus scatta, e nel carrello ci finisce di tutto. Poi arrivo alla cassa, mi soffermo a guardare dietro ogni carrello trasbordante di wurstel e brioche, biscotti e patatine, pasta e costolette di maiale e c'è sempre un soggetto che proprio magro non è! Guardo d'altra parte il cestino smilzo, dentro bresaola, philadelphia light, acqua vitasnella, yogurt 0,1%, insalate in busta! Guardo chi porta il cestello, secondo voi? La figacciona di turno, con braccia tornite e sode che sfoggia le sue spalle nude e abbronzate, e come ti sbagli? Ma allora! È proprio la forma mentis che ci fa ingrassare! Sfinita e sfiduciata mi arrendo al mio destino! Non c'è soluzione: il mondo è dei magri!

Vi aggiorno sulla dieta, se mai avrò risultati, intanto consolatevi come mi sono consolata io!

Crostata alle spezie By Lucio

45 min di preparazione più due ore di riposo della pasta e 1 ora circa di cottura.

Crostata alle spezie - preparazione


Crostata alle spezie


Ingredienti:

per la pasta frolla al cioccolato:
  • 450 gr di farina
  • 220 gr di burro
  • 1 uovo
  • 150 gr di zucchero
  • 30 gr di cacao
  • la scorza di un arancio
  • 1 bustina di vanillina
per il ripieno:
  • 500 ml di latte
  • 4 tuorli
  • 30 gr di farina
  • 100 di zucchero
  • 10 gr di spezie miste (cannella, pepe, chiodi di garofano, noce moscata, vanillina, zenzero)
  • 120 gr di cioccolato fondente

Preparazione

Innanzitutto preparare la pasta frolla, facendo ammorbidire il burro a temperatura ambiente, mescolare farina caccao e zucchero, disporli a fontana, unire la scorza d'arancio e la vanillina sempre mescolando gli ingredienti secchi, al centro della fontana mettere il burro e l'uovo e impastare velocemente maneggiando il meno possibile. Avvolgere la pasta frolla nella pellicola e mettere in frigo per un paio d'ore. Intanto preparare la crema, scaldare il latte con le spezie, montare delicatamente i tuorli delle uova con lo zucchero, aggiungere il cioccolato fuso, versare il latte caldo, mescolare il tutto e rimettere nella pentola sul fuoco. Portare ad ebollizione per far addensare la crema, una volta pronta far raffreddare. Prendere la pasta frolla, stenderne poco più della metà su una teglia da crostata rivestita di carta forno, quindi versare la crema all'interno e ricoprire con un altro strato di pasta frolla. Chiudere i bordi e decorare con gli avanzi di pasta come desiderate. Passare in forno caldo 170/180 gradi per un'oretta e spolverizzare con cacao amaro prima di servire.

Crostata alle spezie

Articolo (p)Link Commenti Commenti (12)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Risy (del 20/07/2008 @ 18:19:56, in eventi, linkato 1855 volte)

Il tempo vola e non si riesce mai a fare tutte le cose che si vorrebbero, io arrivo ogni sera con il fiato corto e non solo per la intensa calura di questi giorni. I nostri weekend dell'ultimo mese sono stati impegnati in cerimonie: maggio e giugno si sa sono mesi dedicati alle feste e così siamo saltati da Milano a Roma e da Roma in Abruzzo come grilli salterini tra un matrimonio e l'altro tra una comunione e un battesimo. Tutti eventi molto belli, tutti intensi e partecipati, tanta gioia e tanto cibo superlativo, accompagnato come vuole la tradizione da tanto buon vino e qualche volta da un bel calice di champagne: di ognuno vi faccio vedere qualche foto, indovinate le locations ; - ) ?

Matrimonio a Zoate

Matrimonio a Roma

Matrimonio a Roma - I tavoli

Articolo (p)Link Commenti Commenti (2)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1
Cerca per parola chiave
 

< novembre 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
     
             

Titolo
_ pensieri di Bisy (2)
_ pensieri di Risy (3)
appuntamenti goliardici (1)
contorni (1)
dolci (4)
eventi (1)
pizze e rustici (1)
premi (1)
primi (3)
ricordi (1)
riflessioni (1)
secondi (2)
vacanze (3)

Catalogati per mese:
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017

Ultimi commenti:
Ciao Lety..mi fa pia...
03/11/2008 @ 14:30:03
Di risy
che bello vedere un ...
25/10/2008 @ 19:36:18
Di Mikamarlez
Ciao!che bello risen...
06/10/2008 @ 13:07:35
Di risy

Titolo
contorni (1)
dolci (6)
primi (3)
secondi (1)


Titolo

I preferiti di Risy...

Musica:
Pino Daniele, Renato Zero, Ligabue, F. De Gregori, e poi musica Jazz, soul, blues, Bossa Nova.

Libri:
La Casa degli Spiriti, Siddartha, Il codice da Vinci, La Casta, i romanzi di Sveva Casati Modigliani, Al di là del bene e del male, Il signore delle Mosche.

Film:
Tutti quelli del mitico Totò, del grande Pedro Almodavar, Il Signore degli Anelli, Ti presento Joe Black, Philadelfia, Via col Vento, C'era una volta in America, Chocolat. Le serie TV: Alias, Una mamma per amica, Grey's Anatomy, Dr House.






23/11/2017 @ 12:02:05
Il tuo computer ha digerito questa pagina in 39 ms



Layout di eStrix
distribuito da
pinkpowder: templates